Per visionare il calendario dei nostri corsi FAD visita il sito www.simeu.it

PARTE PRIMA (a cura del dott. Andrea Artoni)

GENERALITA' 

1. CENNI DI EPIDEMIOLOGIA E FISIOPATOLOGIA 

2. CLINICA DELLA PORPORA TROMBOTICA TROMBOCITOPENIA 

3. FATTORI DI RISCHIO E TRIGGER DI RIACUTIZZAZIONE 


PARTE SECONDA (a cura della dott.ssa Fiorella Paladino)

IL PAZIENTE CON PORPORA TROMBOTICA TROMBOCITOPENICA IN PRONTO SOCCORSO 

4. LA VALUTAZIONE IN TRIAGE: quando è importante il sospetto clinico 

5. LA GESTIONE IN PRONTO SOCCORSO DEL PAZIENTE CON SOSPETTO CLINICO E LA DIAGNOSI DIFFERENZIALE 

6. DIAGNOSI TEMPESTIVA IN PRONTO SOCCORSO: LINEE GUIDA E SCORE 

7. L'IMPORTANZA DI UN SOSPETTO CLINICO PER RICONOSCERE LA PORPORA TROMBOTICA TROMBOCITOPENICA IN PS, RUOLO DI UN ALGORITMO DIAGNOSTICO 


PARTE TERZA (a cura della dott.ssa Maria Santa Napolitano)

DIAGNOSI E TERAPIA SPECIFICHE 

9. DIAGNOSI DI LABORATORIO: ATTIVITA' ADAMTS13 

10. TERAPIA SPECIFICA CON CAPLACIZUMAB 

11. OSSERVAZIONE SUCCESSIVA AL TRATTAMENTO

12. CREAZIONE DI UNA RETE CON CENTRI DI TERZO LIVELLO 


ACCADEMIA DEI DIRETTORI 2020

La Medicina d’Emergenza-Urgenza in Italia prima e dopo la pandemia: è urgente mettere in sicurezza il sistema



a cura della FACULTY AHA-SIMEU

Responsabile Scientifico:

 Dr.ssa Patrizia Vitolo Responsabile  ITC AHA SIMEU

Autori

Dr.ssa Patrizia Vitolo Responsabile  ITC AHA SIMEU
Dr. Alberto Piolatto della National Faculty ITC AHA SIMEU

TEMPO DI FRUIZIONE: 8 ORE


CREDITI ECM: 8


ATTIVITA' OBBLIGATORIE:

  • VISUALIZZAZIONE DI TUTTI GLI ARGOMENTI
  • SVOLGIMENTO DEL QUIZ FINALE
  • SCHEDA DI VALUTAZIONE EVENTO

RAZIONALE SCIENTIFICO

La pandemia da Sars-CoV2, responsabile della COVID-19, ormai ha raggiunto un numero enorme di persone, e il coinvolgimento polmonare, con svariati gradi di severità.

Data la sua gravità clinica e la contagiosità, la protezione del personale sanitario rappresenta un cardine fondamentale nella rete dell’assistenza.

Ma come unire la necessità di una rianimazione cardiopolmonare con l’esigenza di proteggere adeguatamente l’operatore? E come sono cambiati gli algoritmi dei processi di intervento durante le manovre?

Questo corso, curato e creato dalla Faculty SIMEU-AHA intende rispondere a queste domande, delineando diversi scenari, e proponendo gli algoritmi aggiornati da AHA per quanto riguarda la rianimazione cardiopolmonare nei pazienti con COVID-19 o con sospetto di COVID-19.

Si richiama anche lo scenario di una necessità di rianimazione cardiopolmonare del paziente in arresto cardiaco se ventilato in posizione prona.

Le raccomandazioni, e le informazioni fornite da questo corso, potranno essere modificate e integrate in base a nuove evidenze.

a cura della FACULTY ECOGRAFIA SIMEU

Responsabile scientifico: 

Gian A. Cibinel – ASL Torino 3, Unità di Crisi Covid-19 Regione Piemonte

Autori:
  • Gian A. Cibinel – ASL Torino 3, Unità di Crisi Covid-19 Regione Piemonte
  • Stefano Paglia – UOC Pronto Soccorso, ASST Lodi
  • Andrea Magnacavallo – UO PS OBI e Medicina d’Urgenza, AUSL Piacenza
  • Vito Cianci – UOC Accettazione e Pronto Soccorso, AOU Padova
  • Cristiano Perani – UO Pronto Soccorso ASST Brescia
  • Francesca Cortellaro – UO Pronto Soccorso ASST Ospedale San Paolo, Milano
  • Chiara Busti – Pronto Soccorso e Medicina d’Urgenza, Ospedale San Giovanni Battista, Foligno




TEMPO DI FRUIZIONE: 8 ORE


CREDITI ECM: 8,6



ATTIVITA' OBBLIGATORIE:

  • VISUALIZZAZIONE DI TUTTI GLI ARGOMENTI
  • SVOLGIMENTO DEL QUIZ FINALE
  • SCHEDA DI VALUTAZIONE EVENTO

RAZIONALE SCIENTIFICO

La pandemia da Sars-CoV2, responsabile della COVID-19, ormai ha raggiunto un numero enorme di persone, e il coinvolgimento polmonare, con svariati gradi di severità.

L’inquadramento clinico,già delineato in un documento SIMEU Prima Linea https://www.simeu.it/w/articoli/leggiArticolo/3964/leggi, prevede una attenta valutazione della funzionalità respiratoria.

I dati e l’esperienza fino a qui raccolte, però, indicano una notevole disparità tra il coinvolgimento polmonare e la relativa assenza di sintomi, per lo meno nelle fasi iniziali.

L’ecografia toracica, esame estremamente sensibile e specifico sia per la diagnosi di addensamenti polmonari che di infiammazioni interstiziali (come evidenziato in decenni di pubblicazioni scientifiche), ha pertanto un ruolo di primissimo piano nella gestione di questi pazienti.

L’impiego dell’ecografia toracica nella valutazione e nella gestione dei pazienti con sospetta Covid-19 (malattia da Coronavirus 2019, o Sars-CoV2) viene presentato secondo l’approccio I-AIM (Indicazione, Acquisizione, Interpretazione, Management). [1]

Le raccomandazioni che vengono presentate in questo corso derivano da un consenso tra esperti, integrato con la pratica clinico-ecografica su alcune centinaia di casi.

Le evidenze sull’argomento sono limitate, e in parte derivano dall’impiego dell’ecografia in altre patologie polmonari interstiziali e dall’utilizzo della TAC nella Covid-19.

Le raccomandazioni, e le informazioni fornite da questo corso, potranno essere modificate e integrate in base a nuove evidenze.

RAZIONALE DIDATTICO

Fornire uno strumento completo ma al contempo rapido per fornire tutte le conoscenze per gestire in modo efficace i pazienti con COVID-19

Il corso presenta anche video lezioni, e fornisce una scheda di guida per la refertazione degli esami da parte dei discenti

INDICE 

  1.  INTRODUZIONE
  2.  INDICAZIONI
  3.  ACQUISIZIONE: torace, cuore, vasi venosi, strumentazione, rischio infettivo 
  4. INTERPRETAZIONE: reperti toracici, cardiaci, venosi 
  5. MANAGEMENT: diagnosi, destinazione, monitoraggio, valutazione prognostica, terapia, aspetti sanitari 
  6. SCHEDA DI REFERTAZIONE 
  7. VIDEO LEZIONE SULL’ECOGRAFIA NELLA COVID-19 
  8. LEZIONE RIASSUNTIVA

L'area riservata ai docenti